Eventi

Gioventù che scompare? Solidarietà con i bambini ed i ragazzi in un’epoca turbolenta

pass_sp2006

Sessione Plenaria 28 aprile-2 maggio 2006 – La Pontificia Accademia delle Scienze Sociali terrà la sua dodicesima Sessione Plenaria in Vaticano dal 28 aprile al 2 maggio sul tema “Gioventù che scompare? Solidarietà con i bambini ed i ragazzi in un’epoca turbolenta”. Alla sessione parteciperà la maggior parte dei 34 accademici, provenienti da tutto il mondo, unitamente ad esperti e giovani osservatori da varie parti del pianeta.
La conferenza, organizzata dal Professor Pierpaolo Donati dell'Università di Bologna, sarà la seconda Sessione Plenaria dedicata dall'Accademia ai vari aspetti della solidarietà intergenerazionale. La prima Sessione Plenaria sulla solidarietà intergenerazionale, tenutasi nel 2004, era intitolata ‘Solidarietà intergenerazionale, welfare, e ecologia umana’. Suo punto di partenza era l’osservazione che, ovunque sulla terra, i profondi cambiamenti demografici stanno radicalmente trasformando le relazioni tra le generazioni. Sinora, l’umanità ha avuto difficoltà a fronteggiare, o anche solo a riconoscere, tali sfide. Negli anni 60 e 70 del Novecento, l’idea prevalente era che un’imminente sovrappopolazione stesse minacciando l’intero pianeta e avrebbe portato fame e povertà. A seguito di tale premessa, furono approvate ed attivate vaste campagne di controllo delle nascite. Oggi, dopo tre decenni, è indiscutibile che il problema è esattamente l’opposto: le popolazioni sia dei paesi sviluppati sia di quelli in via di sviluppo stanno invecchiando. La combinazione tra bassi tassi di natalità e una cresciuta longevità ha gravi implicazioni sia per i giovani che per gli anziani, così come per i diritti umani, lo stato dell’economia nonché per gli esperimenti di autogoverno nel mondo.
La Sessione Plenaria del 2006 inizierà venerdì 28 aprile, con un'Introduzione generale del Professor Donati. Quindi, conformemente alla consuetudine dell’Accademia di dare il via ai lavori su ogni nuovo argomento con un esame dell’insegnamento sociale della Chiesa Cattolica circa il tema in esame, il Cardinale Alfonso López Trujillo, Presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia, presenterà una relazione su “Il dono della vita e le nostre responsabilità verso i bambini e i giovani”. Al fine di contribuire a collocare le questioni all’interno dei loro contesti economici, sociologici e demografici contemporanei, gli Accademici ascolteranno quindi gli interventi di alcuni esperti in questi diversi campi di studio. Gli Accademici-economisti Kenneth Arrow e Partha Dasgupta ta parleranno di “La responsabilità dei genitori nei confronti dei figli in un’economia sviluppata”. “Il cerchio e la linea: consanguineità, smarrimento e racconti sulla globalizzazione in un mondo ricco/povero” il Prof. John O’Neill della York University, Toronto, fornirà invece una prospettiva sociologica. A conclusione della prima giornata il Rettore Gérard-François Dumont, dell’Università La Sorbona di Parigi presenterà un’analisi su “Le evoluzioni demografiche della gioventù nel mondo”. Sabato 29 aprile e lunedì 1 maggio, gli Accademici potranno ascoltare sei relazioni regionali sull’attuale situazione dei bambini e dei giovani in Asia, Africa, Europa Orientale ed Occidentale, America Latina e Nord America. Il programma di sabato inizierà con la relazione asiatica presentata dall’Accademico Prof. Mina Ramirez, cui seguirà quella africana dell’Accademico Prof. Paulus Zulu, quella sull’Europa Orientale del Prof. Lubomír Mlcoch della Charles University di Praga, e infine la relazione sull’Europa Occidentale dell’Accademico Prof. José Raga. Le relazioni regionali continueranno lunedì 1 maggio, con gli interventi sull’America Latina del Prof. Mariano Grondona di Buenos Aires, e sul Nord America dell’AccademicoKevin Ryan, Professore Emerito della Boston University. Seguendo le linee guida elaborate dal Prof. Donati, ogni relatore regionale analizzerà la situazione del proprio paese con riferimento a: (1) tasso di natalità e atteggiamenti prevalenti nei confronti dei neonati e delle famiglie con bambini; (2) l’impatto delle tecnologie di riproduzione umana sulla cultura dell’infanzia; (3) i bisogni materiali dei bambini e dei giovani (condizioni sanitarie, alimentazione, abitazioni, ecc.); (4) i bisogni psicologici dei bambini e dei ragazzi (ambiente sicuro, appagamento umano ed affettivo, ecc.); (5) i bisogni relazionali dei bambini e dei giovani (le strutture delle famiglie e le reti primarie in cui vivono i bambini); (6) i bisogni educativi dei bambini e dei giovani; (7) l’influenza dei media sui bambini e sui giovani; (8) la situazione della formazione e dell’educazione religiosa dei bambini e dei giovani; (9) i modelli di socializzazione nelle famiglie (stabili, divise, ricostituite), affidamenti, servizi di prima assistenza, scuole ecc.; (10) le principali difficoltà nella transizione verso le fasi successive del ciclo vitale (scuola superiore, lavoro, agevolazioni nel costituire una famiglia); (11) i diritti dei bambini (bambini come cittadini); (12) le spese sociali dedicate ai bambini a confronto con quelle riservate alle altre generazioni (specialmente gli anziani); (13) le associazioni di volontariato che si occupano dei problemi concernenti i bambini ed i giovani; (14) il ruolo delle comunità locali nel fornire assistenza ai bambini e alle famiglie con figli; (15) l’influsso del multiculturalismo e della multietnicità.
Dopo le relazioni regionali, nel pomeriggio del 1 maggio, la conferenza sarà dedicata a una riflessione e una valutazione dei “Diritti dei bambini e dei minori nelle Carte Internazionali” presentata dall’Accademico Prof. Ombretta Fumagalli Carulli. I partecipanti esamineranno fino a che punto la moltiplicazione delle dichiarazioni sovranazionali, le raccomandazioni, e le carte dei diritti a favore dei minori siano indicative di un reale progresso nel benessere del bambino, o fino a che punto non siano il riflesso di accresciuti problemi e manchevolezze. Conformemente al mandato dell’Accademia di fornire la Chiesa di elementi che possano essere utili allo sviluppo dei suoi insegnamenti sociali, le relazioni sulle situazioni regionali e internazionali saranno seguite da due presentazioni sulle implicazioni che i materiali della conferenza hanno per il magisterium sociale. Tali riflessioni assumono un significato particolare poiché sino ad ora il dibattito dedicato in modo specifico alla situazione dei giovani nella dottrina sociale della Chiesa è stato relativamente scarso. La relazione dell’Accademico Mons. Michel Schooyans su “Implicazioni per il ruolo della Chiesa Cattolica e per le Organizzazioni Cattoliche nel mondo”, che sarà presentata nel pomeriggio del 1 maggio, risulta particolarmente opportuna vista l’enfasi posta sulle attività caritatevoli della Chiesa da Papa Benedetto XVI nella sua prima enciclica, Deus caritas est, pubblicata nel gennaio 2006, in cui scrive: “la costruzione di un giusto ordinamento sociale e statale, mediante il quale a ciascuno venga dato ciò che gli spetta, è un compito fondamentale che ogni generazione deve nuovamente affrontare” (par. 28). Questo importante dibattito continuerà nell’ultimo giorno della conferenza, martedì 2 maggio, con le riflessioni dell’ex Accademico, ora Arcivescovo di Dublino, Diarmuid Martin, su “Implicazioni per l’insegnamento sociale della Chiesa Cattolica”.
La conferenza terminerà martedì pomeriggio con tre turni di valutazione, sulle varie sedute, finalizzati a trarre le conclusioni delle giornate di studio. Il primo sarà dedicato alle riflessioni sui sei rapporti regionali formulate dai sei giovani, uno per ogni regione del mondo, invitati a partecipare alla Sessione Plenaria in qualità di osservatori. Il secondo, alle riflessioni conclusive del coordinatore della conferenza Prof. Donati e del Presidente dell’Accademia Mary Ann Glendon. Il terzo, infine, ad un dibattito generale tra i membri partecipanti.

Mary Ann Glendon, Pierpaolo Donati

Partecipanti

S.E. Amb. Hanna Suchocka
Prof. Dr. Dr. Hans Tietmeyer
Prof. Bedrich Vymetalík
Prof. Hans F. Zacher
Prof. Paulus Zulu
Dr. Dr. Herbert Batliner
Dr. Patrus Ananias
Sig.ra Cherie Booth, Q.C.
Prof. Gérard-François Dumont
Prof. Mariano Grondona
Card. Alfonso López Trujillo
Mons. Diarmuid Martin
Prof. Lubomír Mlcoch
Prof. John O’Neill
S.E. Msgr. Stanislaw Rylko
Ermie De La Cruz
Daria Drozdova
Patrick Fletcher
Alice Hochart
James McCarthy
Patricia Martinez Ramirez
Michelle Mueller
Jennifer Wamuyu Gitahi

Collegamenti

Gioventù che scompare?

Twelfth Plenary Session, 28 April-2 May 2006 Acta 12, eds M.A. Glendon and P. Donati Vatican City,... Continua

Solidarietà intergenerazionale

Sessione Plenaria 29 aprile-3 maggio 2004 – Con la prima delle nostre sessioni plenarie sulla... Continua

©2012-2017 Pontificia Accademia delle Scienze Sociali

 

Share Mail Twitter Facebook