Krzysztof Wielecki

wielecki2021

Data di nascita 5 luglio 1954
Luogo Varsavia, Polonia
Nomina 19 ottobre 2018
Disciplina Sociologia
Titolo Professore

 

Principali premi, riconoscimenti e accademie
International Associate for Critical Realism – Membro del Consiglio, International Sociological Associate, Polish Sociological Associate, Polish Philosophical Associate.

Riassunto dell'attività scientifica
Il Professor Wielecki ha studiato pedagogia, psicologia e sociologia all'Università Jagellonica di Cracovia. Successivamente ha continuato i suoi studi in filosofia, economia e teoria dei sistemi. Ha conseguito il master con l'opera intitolata "La coesione del gruppo sociale e l'efficacia dei premi e delle punizioni". Nel 1977 ha iniziato a lavorare come assistente presso l'Istituto di Pedagogia della Facoltà di Filosofia e Storia dell'Università Jagellonica. Nel 1986 ha difeso il dottorato sulla base di una tesi intitolata "Sistema sociale dell'Università", diventando professore assistente. Nel 1987, mentre era direttore del Centro di ricerca sociale di Varsavia, ha iniziato a lavorare come professore assistente presso l'Istituto di Filosofia e Sociologia dell'Accademia polacca delle scienze di Varsavia. Nel 1992 si trasferisce all'Università di Varsavia, dove diventa vicedirettore del Centro universitario di Varsavia per l'Europa. Nel 2003, grazie al libro "Soggettività al tempo della crisi postindustriale. Tra individualismo e collettivismo" e al colloquio per l'abilitazione, ha ottenuto una laurea post-dottorato (abilitazione) in sociologia ed è diventato professore all'Università di Varsavia, dove ha diretto il Laboratorio sui problemi filosofici, culturali e sociali dell'Europa contemporanea. Le sue opere più importanti di questo periodo includono le ricerche sul pensiero sociale europeo, nonché la crisi della civiltà postindustriale. Allo stesso tempo, nel 2007 è diventato direttore dell'Istituto di Filosofia e Sociologia presso l'Accademia di educazione speciale di Varsavia, dirigendo anche la cattedra di Teorie sociologiche contemporanee e Macrosociologia.
Nel 2013 è diventato professore presso l'Università Cardinale Stefan Wyszyński e direttore della Facoltà di Teorie sociologiche contemporanee, ottenendo poi la Cattedra della Facoltà di Pensiero sociale all'Istituto di Sociologia presso la Facoltà di Scienze storiche e sociali di quell'Università, dove lavora ancora oggi e dove conduce anche studi di dottorato in sociologia. Nel 2017 è diventato direttore dell'Istituto di Sociologia. Ha ottenuto due borse di studio: presso l'Università di San Sebastian (Spagna) e presso quella di Maastricht (Paesi Bassi). È autore di numerosi studi e opere sociologiche nel campo della psicologia sociale, della filosofia umana e dell'ontologia sociale, e negli ultimi anni anche della sociologia economica. Collabora con i media da molti anni (Telewizja Polska, NBC TV, Radio Free Europa, BBC Radio – sezione polacca, stampa polacca), occupandosi di commenti sociali e politici. Nel 1993 ha fondato l'Associazione per la cultura e l'educazione a Varsavia, che realizza progetti educativi e culturali nello spirito della teoria della soggettività da lui sviluppata. È stato consigliere del Presidente della Repubblica di Polonia e del parlamento.
È cattolico, attivo nei movimenti religiosi. Pratica la vela, le escursioni in montagna e ascolta musica classica. Si occupa di macrosociologia, teorie sociali contemporanee, sociologia dell'economia, psicologia sociale e filosofia umana, sviluppando una propria teoria della soggettività, della crisi della civiltà, dell'ordine sociale e della cultura di massa. In passato si è occupato di pedagogia, psicologia, sociologia dell'educazione e della gioventù. Ha gestito programmi di ricerca, anche sulla ricerca empirica (incluso il pensiero sociale europeo, la crisi della civiltà da una prospettiva europea, l'intellighenzia polacca giovanile e altri).

Pubblicazioni principali
Libri: P. Mazurkiewicz, M. Gierycz, K. Wielecki, M. Sulkowski, M. Zarzecki, Totalitarianism in the Postmodern Age, A Summary of the Report on Young People’s Attitudes to Totalitariansm, The Cardinal Stefan Wysyzński University (UKSW) Publishing, 2018 Warsaw, Poland; Kryzys i socjologia, Wydawnictwa Uniwersytetu Warszawskiego, Warszawa 2012 (Crisis and Sociology); Podmiotowość w dobie kryzysu postindustrializmu. Między indywidualizmem a kolektywizmem, Warszawa 2003 r. (Subjectivity at the time of a post-industrial crisis. Between individualism and collectivism); Wprowadzenie do problematyki integracji europejskiej, Warszawa 1998 (Introduction to the problems of European integration). Principali articoli: The contemporary civilizational crisis from the perspective of critical realism, Journal of Critical Realism; v. 19, 13 May 2020; Concerns, Horror and Instrumental Rationality, in: The Relational Theory of Society. Archerian Studies v. 2, Peter Lang, Wielecki K., Śledzińska K. – ed., Peter Lang, Berlin 2020; Homo duplex. Filozofia człowieka Romana Ingardena: między socjologizmem Émile'a Durkheima a personalizmem Edith Stein (Homo duplex. The Philosophy of Human Being by Roman Ingarden: Between the Sociologism of Émile Durkheim and the Personalism of Edith Stein), w: Doświadczanie świata. Eseje o myśli Romana Ingardena, T. Maślanka – red., Narodowe Centrum Kultury Warszawa 2020, s. 119-136 ; Wstęp do wydania polskiego -– Dobra socjologia w trudnym świecie – Znaczenie teorii Margaret S. Archer w czasach kryzysu cywilizacji i socjologii w: Margaret S. Archer, Kultura i sprawczość, Wydawnictwo Narodowego Centrum Kultury, Warszawa 2019. Wstęp do wydania polskiego – Dobra socjologia w trudnym świecie - Znaczenie teorii Margaret S. Archer w czasach kryzysu cywilizacji i socjologii (Introduction to the Polish edition – Good sociology in a difficult world - The importance of Margaret S. Archer's theory in times of crisis of civilization and sociology) w: Margaret S. Archer, Kultura i sprawczość (Culture and Agency), Wydawnictwo Narodowego Centrum Kultury, Warszawa 2019, ss. 13-65; Prawda socjologiczna i realizm krytyczny, w: Rocznik Filozoficzny Ignatianum, 24(1): 45-70, 2018. (The sociological truth and critical realism); Subjectivity and violence from the perspective of critical realism, in: Journal of Critical Realism, Jul 2018, v. 17, pp. 1-13; Subjectivity in the European Thought. The Significance of Paweł Włodkowic’s and Bartolomé de Las Casas’ Philosophies, in: Jagiellonian Ideas Towards Challenges of Modern Times, Korporowicz, Jaskuła, Stefanovič, Plichta, Jagiellonian Library, Kraków 2017 (wydane w 2018), pp. 153-178; Sociology at a Crossroads: the Significance of Margaret S. Archer’s Theory, in: Critical Realism and Humanity in the Social Sciences. Archerian Studies v. 1, K. Śledzińska, K. Wielecki (ed.), Warsaw 2016, ss. 27-45.

INDIRIZZO PROFESSIONALE

Institute of Sociology
Faculty of Historical and Social Sciences
The Cardinal Wyszyński University
ul. Wóycickiego 1/3
01-938 Warsaw
Poland

Relazioni

©2012-2017 Pontificia Accademia delle Scienze Sociali

 

Share Mail Twitter Facebook